fabiopolese.it
Il lato oscuro della guerra in Afghanistan Nella jungla del Mindanao Anche nelle Filippine i cristiani si armano contro i terroristi La Francia e i (pochi) raid contro lo Stato Islamico Per i cristiani è il Natale della paura Strade di Belfast. Tra muri che parlano e sogni di libertà Maysa, jihadista mancata La fabbrica del jihadismo nel cuore dell’Europa

Il lato oscuro della guerra in Afghanistan

I contadini afghani la chiamano giang-i-tariàk, la guerra dell’oppio. Una guerra che, nonostante la distanza, ci riguarda. Le conseguenze di quello che è successo nel martoriato Afghanistan, infatti, giungono fino a noi. Fino all’Europa e – soprattutto – fino all’Italia.

Nella jungla del Mindanao

ZAMBOANGA CITY – Le Filippine sono il Paese con la più grande comunità cristiana dell’Asia e l’81 per cento della popolazione si professa cattolica. Ma nella regione meridionale del Mindanao gli equilibri cambiano: la maggioranza degli abitanti è di fede musulmana. «Dove

Anche nelle Filippine i cristiani si armano contro i terroristi

Si chiamano Red God Defenders, i Difensori del Dio rosso. Sono i contadini cristiani che hanno imbracciato le armi per difendersi dagli estremisti musulmani nel sud delle Filippine. Da tempo, infatti, le violenze delle numerose organizzazioni armate vicine ai tagliagole

La Francia e i (pochi) raid contro lo Stato Islamico

Una decina di incursioni in Siria. Circa sei raid al giorno in Irak. Questi sono i numeri del coinvolgimento militare francese contro lo Stato Islamico. “Tanto rumore politico e mediatico, ma alla fine si sta facendo poco”, scrive il giornalista

Per i cristiani è il Natale della paura

Tra luoghi di culto presidiati e massima allerta, i cristiani nel mondo si preparano al Natale. Oltre che in Siria, Irak e diversi Paesi africani, la paura è altissima anche in Indonesia, Pakistan, Bangladesh, Filippine e Vietnam. Massima allerta in

Strade di Belfast. Tra muri che parlano e sogni di libertà

Sono passati più di 17 anni dal Good Friday Agreement, gli accordi di pace firmati nell’aprile del 1998 dal governo britannico ed irlandese e 10 da quando l’Irish Republican Army (IRA) ha annunciato l’inizio della distruzione degli armamenti. Ma davvero l’IRA non esiste più?

Maysa, jihadista mancata

Bruxelles – In un piccolo edificio in una stradina secondaria alle porte di Molenbeek, incontro Maysa. Il nome che ha scelto è di fantasia e in arabo significa graziosa. Ma questa storia di grazioso non ha nulla. Perché Maysa, una

La fabbrica del jihadismo nel cuore dell’Europa

Bruxelles – Se si parla di terroristi e radicalismo, Molenbeek c’entra sempre qualcosa. Questo municipio – uno dei 19 comuni di Bruxelles – ha circa 100 mila abitanti a maggioranza musulmana ed enormi problemi di disoccupazione. È la fabbrica del jihadismonel

APPROFONDIMENTI

La Cina punta sulla “rotta artica”

Il vecchio sogno di Pechino di unire i due lati del pianeta senza passare dalle rotte sottoposte al controllo dell’Occidente potrebbe diventare realtà. Il riscaldamento globale, che sta sciogliendo i ghiacciai, infatti, ha reso navigabile [...]

Medio Oriente

L’orrore dei raid sauditi sui bambini

Dallo scorso marzo ad oggi il conflitto in Yemen ha provocato la morte o il ferimento di sei bambini ogni giorno. La maggior parte dei morti e dei feriti si sono registrati nelle zone di Taiz, [...]

Asia

La deriva autoritaria dei militari in Thailandia

Nei giorni scorsi il generale Prayuth Chan-ocha, capo del governo thailandese dopo il colpo di stato avvenuto nel maggio 2014, ha introdotto una legge che consente ai militari di arrestare i civili sospettati di aver [...]

Europa

L’Easter Rising dell’Irlanda

In Irlanda sono iniziate le commemorazioni per il centenario dell’Easter Rising, la Rivolta di Pasqua che nel 1916 diede il via al lungo processo verso la costituzione della Repubblica d’Irlanda. Gli Occhi della Guerra ne [...]

LIBRI

Strade di Belfast. Tra muri che parlano e sogni di libertà

Sono passati più di 17 anni dal Good Friday Agreement, gli accordi di pace firmati nell’aprile del 1998 dal governo britannico ed irlandese e 10 da quando l’Irish Republican Army (IRA) ha annunciato l’inizio della distruzione degli armamenti. Ma [...]

ULTIMI ARTICOLI